Main menu

Search
Login
Signup
Links
<< Previous thread | Next thread >>   
Syn Text Editor 2.1.0.46

Go to page       >>  
Author Post
rbon
Sun 12 Aug 2007 - 18:59
online
Registered Member #4134
Joined: Sat 14 Apr 2007 - 11:42
Posts: 763

Nome del software: Syn Text Editor
Direct Link al download: -Link-
Dimensione File (installer): bytes 2006484/ 2 MB
Nome autore: Syn Development Team
eMail autore: (sito chiuso dal Team)
Support on Sourceforge: -Link-
Sito Web Autore: (sito chiuso dal Team)
Progetto su Sourceforge.net: -Link-
Manual .pdf (eng): -Link-
Manual online (eng): -Link-
Forum (Help): -Link-
Forum (Open Discussion): -Link-
Sorgenti (Delphi 5): -Link-
Sorgenti Direct DL: -Link-

Descrizione: Syn è un editor per programmatori molto potente per Windows: tutte le versioni fino ad Windows XP SP3; non testato su
Windows Vista e Windows 7.
Caratteristiche:
- supporta più di 40 linguaggi di programmazione (HTML, C++, Java, JavaScript, Perl, PHP, Python, Ruby, Object Pascal, SQL, TeX, Inno Setup Script ecc).
- evidenziazione della sintassi,
- undo/redo illimitati
- sofisticate funzioni di ricerca tramite RegExp (Regular Expressions),
- ricerca incrementale (avanti/indietro),
- edita file(s) direttamente su drive di rete (Microsoft LAN)
- edita file(s) direttamente sul/i server FTP con supporto Proxy (per PC all'interno di una LAN che hanno necessità di accedere ad internet),
- possibilità di utilizzare diversi compilatori (funzione di IDE) con cattura delle videate con i messaggi di errore del/i compilatore/i.
Elenco completo delle caratteristiche:
La lista di tutte delle funzionalità è reperibile su Sourceforge.net al link -Link- .
La lista di tutte delle funzionalità è reperibile su Softpedia.com al link -Link- .
Da dove deriva:
Tale editor deriva da SynEdit -Link- (SynEdit component).
E’ molto stabile in quanto scritto in Delphi 5 (Updatepack 1) -Link- di Borland, poi CodeGear.
Funzionalità mancanti:
- non può editare files > 2 GB
- non ha il supporto per Unicode.
Dizionari_1: possono essere reperiti al seguente link -Link- , con Le istruzioni per la loro installazione (sono 12 dizionari fra cui inglese, tedesco, italiano, spagnolo, russo ecc.): vanno scompattati nella directory che contiene il programma.
Dizionari_2: i dizionari sono dei semplici files ascii (una parola per riga) e pertanto vanno benissimo quelli che mette a disposizione PSPad nella pagina di Download: -Link-

Installazione: scaricare il file ‘synsetup-2.1.0.46.exe’ ed estrarlo con Innounp, salvare la directory {APP} e cancellare il resto; rinominare la directory {APP} in 'syn' e copiarla su chiave usb e poi lanciare l’eseguibile ‘syn.exe’.

Versione: 2.1.0.46
Licenza: Open Source
Licenza sorgenti: MPL 1.1 (Mozilla Public License)

Attenzione: il programma scrive sul registro diverse chiavi, di cui la principale è:
HKEY_CURRENT_USER\Software\Ascher


[ Edited Thu 24 Jun 2010 - 13:50 ]
Back to top
ZioZione
Mon 13 Aug 2007 - 11:54
online

Registered Member #74
Joined: Sun 21 Jan 2007 - 11:31
Location: Tradate (VA)
Posts: 3821
Ciao rbon,
Syn è veramente un ottimo editor. Ho verificato le tue segnalazioni e:

1) L'unica chiave da tenere presente per un .ini è effettivamente
HKCU\Software\Ascher
quindi sembra facilmente portabilizzabile.

2) I dizionari li ho scaricati dal link che hai indicato tu. Li ho poi scompattati direttamente nella cartella del programma ed ho indicato, nelle opzioni, come Spell Checker|Dictionary o quello italiano o quello inglese. A me funziona perfettamente, ma forse non ho capito cosa intendevi dire...

Ho un unico dubbio: Universal Extractor mi ha creato anche la cartella {usertemplates} che non ho capito se serve oppure no. Il nome mi evoca qualcosa relativa ad una directory utente, ma siccome non l'ho installato (né ho intenzione di farlo, ho già il computer fin troppo zozzo...) non so dove viene creata. Puoi dirmi qualcosa a tal proposito?

Cordialmente
ZioZione
Back to top
Danix
Mon 13 Aug 2007 - 14:47

online

Registered Member #1
Joined: Fri 29 Dec 2006 - 05:38
Location: Sassari
Posts: 12916
Bisogna definire sia la directory dei templates che quella dei dizionari.

Struttura
  1. Dizionari:
    italian.1-0-0.dic e english.1-1-4.dic in \Lib\Syn\Dictionary (directory da creare manualmente)
    Attivare l'uno o l'altro tramite:

    Dictionary=italian.1-0-0.dic
    ;Dictionary=english.1-1-4.dic


  2. Il programma in \Bin\Syn

  3. Ini:


[Setup]
AppName=Syn

[FileToRun]
PathToExe=$Bin$\$AppName$\$AppName$.exe

[Environment]
DictionaryPath=$Lib$\$AppName$\Dictionary
;-----------------------------------
;    ** set the dictionary here **
;-----------------------------------
Dictionary=italian.1-0-0.dic
;Dictionary=english.1-1-4.dic
;-----------------------------------

[Functions]
DirCreate=%DictionaryPath%

[WriteToReg=$Home$\$AppName$\$AppName$.reg]
MainKey=HKEY_CURRENT_USER\Software\Ascher
syn\SpellChecker|"Dictionary"=%DictionaryPath%\%Dictionary%|\\"
syn\Main|"TemplateDir"=$ExeDir$\templates|\\"

[RunBefore]
RegEdit=$Home$\$AppName$\$AppName$.reg

[Options]
DeleteTemp=true
ShowSplash=false
WriteLog=false

[SplashScreen]
Image=
Title=winPenPack
TimeOut=1500



Download: -Link-

[ Edited Mon 13 Aug 2007 - 15:38 ]
Back to top
Website
Bourne
Mon 13 Aug 2007 - 16:08

online
Registered Member #4287
Joined: Fri 20 Apr 2007 - 16:55
Posts: 571
ZioZione wrote ...

Ciao rbon,
Syn è veramente un ottimo editor.


Mi pare un po' vecchiotto e lo sviluppo pare "frozenato" (ahahahah, che neologismo), inoltre usa synedit come componente che è inferiore a scintilla (notepad++, scite/rscite, ecc.). Come utilizzo di synedit mi pare che er mejo sia PSPad e Kudaz.

ciao
Back to top
ZioZione
Mon 13 Aug 2007 - 16:20
online

Registered Member #74
Joined: Sun 21 Jan 2007 - 11:31
Location: Tradate (VA)
Posts: 3821
Bourne wrote ...

Mi pare un po' vecchiotto e lo sviluppo pare "frozenato" (ahahahah, che neologismo), inoltre usa synedit come componente che è inferiore a scintilla (notepad++, scite/rscite, ecc.). Come utilizzo di synedit mi pare che er mejo sia PSPad e Kudaz.

Ciao Bourne,
[OT ON]
anche se non è proprio il posto giusto, ti rispondo qui...
Non ho detto che è meglio di SciTE (e infatti non ho nessuna intenzione di toglierlo come editor predefinito da TUTTE le mie macchine...). Ho solo detto che ha alcune soluzioni che mi piacciono (tipo, appunto, i dizionari o la marea di personalizzazioni) e che, quindi, mi sembra che abbia la dignità di poter venire utilizzato... Sugli altri editor da te citati, mi trovi d'accordo, anche se li ho usati solo saltuariamente e per prova...
[OT OFF]
Cordialmente
ZioZione
Back to top
rbon
Mon 13 Aug 2007 - 18:35
online
Registered Member #4134
Joined: Sat 14 Apr 2007 - 11:42
Posts: 763
Ciao a tutti
vorrei rispondere, ma procediamo con ordine:

1. ZioZione
avevo fatto un esperimento 'strano' con i dizionari...
dato che non avevo X-Launcher.ini (grazie infinite a Danix ed a ZioZione) li avevo
messi in C:\Programmi\Common Files\SynSpell (ed il programma nella chiave usb)
ovviamente non ha funzionato nulla ...
Avevo scompattato il launcher con 'innounp' e crea le seguenti directories
{app}, {usetemplates} ed embedded
- la directory {usertemplate} contiene il file (ascii) che si chiama synProj1.syp (SYn Project)
(forse bisognerà pensare che viene creato un nuovo tipo di file con Explorer che indicherà
il programma che lo apre...)
- la directory {app} contiene il programma..
- la directory 'embedded' contiene un programma di 2 K (ed il siistema operativo lo descrive come 'compilato') ma non
so a cosa serva, oltre ad info successive al rilascio del programma

2. Danix
grazie infinite per avere creato il file X-Launcher.ini e per esserti interessato...
grazie ancora

3. Bourne
è vero che è un programma 'datato' ma è anche vero che:
- edita files in remoto tramite FTP (Kudaz non lo può ancora fare, PSPad si)
- cattura le videate con gli errori del compilatore (non credo che lo faccia nessun editor)
- SynEdit è il papà di Kudaz (Kudaz è basato sui sorgenti di SynEdit), ma SynEdit nel
complesso è inferiore a Syn Text Editor di diverse spanne.
- Syn Text Editor viene giudicato 'eccellente' da snapfiles , un sito serissimo; ma
soprattutto è uno strumento per programmatori.
Probabilmente non hai esigenze tali che ti spingano ad usarlo.

Personalmente mi trovo benissimo con PSPad e sono alla ricerca di un editor più leggero
(e veloce).

rbon






[ Edited Tue 14 Aug 2007 - 10:59 ]
Back to top
Bourne
Mon 13 Aug 2007 - 20:14

online
Registered Member #4287
Joined: Fri 20 Apr 2007 - 16:55
Posts: 571
rbon wrote ...


- edita files in remoto tramite FTP (Kudaz non lo può ancora fare, PSPad si)
- cattura le videate con gli errori del compilatore (non credo che lo faccia nessun editor)
- SynEdit è il papà di Kudaz (Kudaz è basato sui sorgenti di SynEdit), ma SynEdit nel
complesso è inferiore a Syn Text Editor di diverse spanne.
- Syn Text Editor viene giudicato 'eccellente' da snapfiles , un sito serissimo; ma
soprattutto è uno strumento per programmatori.
Probabilmente non hai esigenze tali che ti spingano ad usarlo.

Più che papà di Kudaz, SynEdit è il "motore" degli editor che lo utilizzano, cioè Kudaz, SynTextEditor, PSpad, ecc., dopo ovviamente sta al singolo editor (e ovviamente parlo di editor per programmatori) costruirci altro attorno, ma il nucleo resta quello, il quale è stato giudicato inferiore (almeno dai vari ambienti universitari informatici, inclusa la statale di Milano), come potenzialità e predisposizione all'espandibilità, all'altro motore, ovvero Scintilla, oltre al fatto che lo sviluppo di SynEdit è moribondo, al contrario di scintilla.

Ma comunque il mio intervento era solo per consigliare quel/quegli utenti che stessero cercando subito (senza dover perdere troppo tempo nella selva di prodotti; dopo esserci passato, la mia personalissima scelta è caduta su rscite) un editor per programmtori "sicuro", cioè con ottime caratteristiche, in continuo sviluppo, ampio supporto comunità programmatori, ecc.

ciao
Back to top
rbon
Tue 14 Aug 2007 - 11:17
online
Registered Member #4134
Joined: Sat 14 Apr 2007 - 11:42
Posts: 763
Ciao Bourne..
Bourne scrisse ...

Più che papà di Kudaz, SynEdit è il "motore" degli editor che lo utilizzano, cioè Kudaz, SynTextEditor, PSpad, ecc., dopo ovviamente sta al singolo editor (e ovviamente parlo di editor per programmatori) costruirci altro attorno, ma il nucleo resta quello...

Mi sembra che diciamo la stessa cosa (avevo usato un linguaggio più colorito ma il concetto è quello).

Tuttavia, pur rispettando la tua scelta, ti ricordo che gli editor che hai citato sono scritti in C/C++ .
Questo comporta il fatto che rimane il rischio che si possano impiantare (situazione di crash); cosa che è
difficilissimo che succeda ai programmi scritti in Delphi (Pascal ad oggetti sviluppato con la tecnica di OOP, cioè
Object Oriented Programming) che, a detta di molti utilizzatori finali, sono estremamente stabili.
Il rovescio della medaglia dei programmi scritti in Delphi è che NON sono portabili e cioè non sono ricompilabili
sotto altri sistemi operativi come Linux, MAC OS/X oppure BSD.
Naturalmente vi sono delle eccezioni anche in questo caso...

Comunque sono d'accordo con le tue conclusioni: scegliere programmi che abbiano possibilità di supporto..
(quello presentato è un programma specialistico e quindi non rivolto a tutti).

Ciao.

rbon

[ Edited Tue 14 Aug 2007 - 11:22 ]
Back to top
Bourne
Tue 14 Aug 2007 - 16:27

online
Registered Member #4287
Joined: Fri 20 Apr 2007 - 16:55
Posts: 571
rbon wrote ...

Tuttavia, pur rispettando la tua scelta, ti ricordo che gli editor che hai citato sono scritti in C/C++ .
Questo comporta il fatto che rimane il rischio che si possano impiantare (situazione di crash); cosa che è
difficilissimo che succeda ai programmi scritti in Delphi (Pascal ad oggetti sviluppato con la tecnica di OOP, cioè
Object Oriented Programming) che, a detta di molti utilizzatori finali, sono estremamente stabili.



Gli utilizzatori finali di cui parli confondono linguaggio utilizzato con bontà del codice scritto.
I programmi scritti in Delphi si impiantano per bene (oltre ad essere meno snelli/efficienti, sul versante risorse, dei corrispondenti in C/C++) come qualsiasi altro programma con dei bug presenti (alcuni tool audio nati nella comunità hydrogenaudio, ArsClip che su alcuni sistemi è una bomba ad orologeria, ecc., tutti scritti in delphi), è solo che lui, come Java e altri moderni ad oggetti (e non, vedi il D), è più "guardiano" rispetto al C/C++ (classico esempio dei puntatori), oltre al fatto che i bug infidi non sempre si manifestano con un crash, anzi, il crash lo preferisco di gran lunga rispetto a comportamenti anomali che magari ti permettono sempre di tenere aperta l'applicazione ma con tutta una serie di rischi non da poco nell'utilizzo continuato.

La comunità programmatori interessata soprattutto alle prestazioni/ottimizzazioni preferisce di gran lunga il C/C++, io stesso che sono abbastanza niubbo uso il C per ottimizzare al meglio certi piccoli tool di uso personale come la steganografia.

La stragrande maggior parte dei programmi esistenti è scritta in C/C++, linguaggi usati anche per scrivere Unix e derivati (macosx incluso), Windows, ecc..
Se uno dovesse veramente scartare un programma solo perché è scritto in C/C++ si darebbe letteralmente la zappa sui piedi.

Delphi ha preso inizialmente piede un bel po' di anni fa soprattutto per una ragione (non togliendo niente alla bontà dell'object pascal): il minor tempo di svilupppo per realizzare un'applicazione win32 con gui anche di dimensioni non piccole. Ora molti lo stanno abbandonando in favore di .Net per chi è orientato all'obiettivo velocità sviluppo di applicazione windows con gui, e altri in favore di soluzioni facilitatrici (per scrivere la gui) che abbiano comunque sempre come motore il C/C++/D per un discorso prestazioni.

Un programma se ha dei bug di programmazione ce li ha con qualsiasi linguaggio: alcuni ambienti/linguaggi possono aiutare il programmatore a non commettere certi e solitamente conosciuti errori di mal-programmazione (ma comunque aiutano nei progetti di medie-grosse dimensioni), ma se si è abituati da tanto tempo a lavorare con un certo ambiente se ne conoscono anche i terreni minati e di conseguenza si possono realizzare tranquillamente applicazioni più performanti e più stabili rispetto a quelle (per esempio) realizzate da programmatori con media-bassa esperienza anche se utilizzanti ambienti/linguaggi meno a rischio.

Quindi va benone scegliere un programma rispetto ad un altro sulla base di feature mancanti-assenti o perché magari uno dei due è chiaramente instabile, ma imho è un controsenso scartarlo solo perché scritto con un linguaggio/ambiente, peraltro il più utilizzato, che in mano ai meno esperti potrebbe dar luogo a maggiori problematiche.

E' da poco che ho deciso di abbandonare il mio IDE per buttarmi su un editor multi-linguaggio che fosse prestante, potente, ampiamente supportato, ecc., quindi Scite e derivati li uso da poco, ma fino ad ora mi sono risultati stabilissimi. Tra la comunità di programmatori di lunga data c'è un motivo se agli storici emacs e vim si è affiancato il nome di editor legati a scintilla e non al moribondo (in sviluppo e potenzialità) synedit.

ciao
Back to top
rbon
Sat 25 Aug 2007 - 17:30
online
Registered Member #4134
Joined: Sat 14 Apr 2007 - 11:42
Posts: 763
Danix scrisse...

Dizionari:
italian.1-0-0.dic e english.1-1-4.dic in \Lib\Syn\Dictionary (directory da creare manualmente)
Attivare l'uno o l'altro tramite
...

Ho provato ed ho visto che è possibile utilizzare i dizionari che ci sono sul sito di PSPad:
il formato dei files è il medesimo, ma per il dizionario di inglese si ha:
1. dimensione del file english.1-1-4.dic = 762 KB -Link-
2. dimensione del file English.2-1-0.dic (sito di PSPad) = 3972 KB -Link-

Pertanto consiglio di adottare (a chi interessa) i dizionari presenti sul sito PSPad che sono
più numerosi (sono 18 dizionari) ed aggiornati.

ciao.

Back to top

Go to page       >>  
Moderators: Danix, Taf, Rcs, Energy, zandet2, ZioZione, Admin, LordJim60

Jump:     Back to top

Syndicate this thread: rss 0.92 Syndicate this thread: rss 2.0 Syndicate this thread: RDF
Powered by e107 Forum System