Menù Principale

Cerca
Login
Registrati
Link sponsorizzati
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   
Leggimi prima di installare qualsiasi cosa su un pendrive [Rev. del 30/01/2010]

Vai a pagina       >>  
Autore Messaggio
Roan
dom 05 lug 2009 - 23:57

online
Utente registrato #32524
Registrato il: gio 02 lug 2009 - 18:01
Provenienza: Cabras (OR) - Sardegna
Messaggi: 166

Cosa è il software portatile?

Per software portatile si intende un software che, per funzionare, non deve necessariamente essere installato all'interno del sistema operativo su cui viene eseguito. E’ sufficiente che il suo file eseguibile (più eventuali altri file associati) siano memorizzati su un qualsiasi supporto fisso o rimovibile per poter funzionare. Il supporto rimovibile potrebbe essere un Hard disk , un CD-ROM, un DVD-ROM, al limite un Floppy disk, ma è su un pendrive (comunemente chiamato chiavetta USB) che esso trova la sua massima compiutezza, data la praticità di trasporto e di utilizzo di questa memoria flash.
Un’ applicazione portatile si può eseguire su un computer qualunque su cui sia installato un sistema operativo compatibile con l'applicazione stessa, e risulta subito evidente il vantaggio di poter usare un determinato programma anche su un computer in cui questo programma non sia installato, oltre al fatto che, spesso, può essere usato su un computer qualsiasi di cui non si disponga neanche dei diritti di amministrazione.

Nota: la portatilità di un software non deve essere confusa con la portabilità, che indica invece la possibilità che ha un software, mediante il suo codice sorgente, di essere reso compatibile con più piattaforme (Windows, Linux, Mac, ecc.). E, per essere precisi, visto che spesso sono considerati equivalenti, bisognerebbe fare una distinzione anche tra un programma portatile (portable software) ed un programma stand-alone vero e proprio (stand-alone software): il primo è generalmente costituito da uno o più file binari eseguibili a cui possono essere associati altri file e cartelle necessarie al suo funzionamento; il secondo invece è costituito soltanto da un unico file eseguibile principale che non ha bisogno di altri files o cartelle per poter funzionare (stand-alone significa precisamente "sta in piedi da solo").

Molti sviluppatori non seguono però delle regole rigide quando creano il loro software portatile, e questo ha indotto il Team di winPenPack, per la scelta dei programmi, a stabilire un elenco di condizioni che devono assolutamente venire rispettate dai programmi per potersi fregiare del titolo "100% portable". Infatti per il Team di winPenPack, un programma si può definire nativamente portatile solo se:
  • non deve essere installato sul PC ospite per poter funzionare correttamente
  • funziona correttamente anche se viene eseguito da supporti esterni
  • funziona correttamente anche se la sua cartella viene spostata fisicamente su diversi dischi del PC ospite
  • non lascia tracce nel registro di Windows del PC ospite
  • non lascia tracce né nelle cartelle utente né in qualsiasi altra cartella del PC ospite, ad eccezione della cartella da cui viene eseguito il programma stesso
  • non influisce sui settaggi dei programmi equivalenti che si trovano già normalmente installati sul PC ospite (ad esempio Firefox portatile eseguito da pendrive, non deve creare problemi né modificare i settaggi della copia di Firefox già installata sul PC ospite).

Queste condizioni, vagliate accuratamente da parte del Team, portano anche numerosi vantaggi e benefici ai PC sui quali vengono eseguiti questi programmi:
  • più tutela della privacy: nessuna dato sensibile viene più "dimenticato" su PC non propri.
  • più "pulizia" e rispetto generale per il PC ospite: non sporcando né il registro di Windows né le cartelle utente, si rallenta (se non si ferma addirittura) il decadimento delle prestazioni del PC (dovuto, come ben noto, proprio al sovraffollamento del registro di Windows con chiavi non più usate, e/o delle cartelle utente, con aumento dello spazio occupato inutilmente sul disco e della deframmentazione dello stesso).
  • meno necessità di reinstallare Windows per ripristinarne le funzionalità originarie (conseguenza diretta del punto precedente); ma anche se fosse necessario reinstallare Windows, utilizzando i portable software è sufficiente fare un backup e successivamente un ripristino delle cartelle contenenti tali programmi. Si può quindi dire basta a complicate e interminabili installazioni.

Anche se l'utilizzo del software portatile ha oggi una larga diffusione, tuttavia la maggiore parte dei programmi che ancora vengono creati per sistemi Windows non sono portatili. Infatti la Microsoft, nelle sue linee guida per lo sviluppo, ha sempre facilitato (e caldamente consigliato) ai programmatori l'utilizzo del registro di Windows e delle cartelle utente per la memorizzazione dei dati e delle opzioni dei programmi.

Cosa è un menù Launcher?

Alcuni sviluppatori, o Team di sviluppatori, che assemblano raccolte di programmi portatili (pack, suite) dotano i loro pacchetti di un Menù 'Launcher' (letteralmente lanciatore, nel senso che avvia un programma), che è un’applicazione particolare che serve per gestire in modo organico una suite di programmi portatili caricati in un supporto di memorizzazione (di cui i più usati sono pendrive e hard disk).
Supponendo di caricare su un pendrive alcuni programmi da utilizzare nell'ambito della grafica, della multimedialità, dell'office, della masterizzazione e così via, per poter avviare uno di questi programmi bisogna naturalmente rintracciarlo nel pendrive e quindi avviare il suo file eseguibile. Se i programmi memorizzati sono pochi, la situazione è facilmente gestibile, ma quando cominciano a diventare molte decine c’è il rischio che il pendrive diventi un groviglio di programmi molto disordinato e confuso, in modo particolare quando si cominciano a caricare nel drive anche altri dati che si voglia portarsi dietro.
Mediante un menù launcher, invece, (che è qualcosa di simile al menù Start di Windows, anche se consente un numero decisamente maggiore di funzioni), si è sempre in grado di gestire facilmente e con ordine tutti i dati presenti nel pendrive e, tra le altre cose, di rintracciare ed avviare all'istante il programma che interessa in quel momento. Senza contare la massima gestibiltà del pacchetto quando si decide di rimuovere o di inserire un nuovo programma nel drive.
La descrizione dettagliata e completa del menù launcher si trova nella Guida al menù.

Cos'è un pacchetto di applicazioni portatili?

Un pacchetto di applicazioni portatili (pack, suite) è un insieme di un certo numero di programmi che singoli sviluppatori o team di sviluppatori assembla e rende reperibili nel web in modo gratuito (salvo qualche rara eccezione). Questi pacchetti, dotati ciascuno di un proprio menù launcher, possono essere generici (cioè raggruppano un certo numero di programmi per tutti gli usi), oppure tematici (raggruppano un certo numero di programmi adatti ad una determinata tipologia, per esempio per la scuola).
Questi pacchetti, oltre che per i programmi che contengono, si differenziano tra loro anche nella gestibilità più o meno complessa in base allo sviluppatore o al team di sviluppatori che li rilasciano: in tutti i pacchetti è possibile eliminare i programmi non più desiderati con la loro semplice cancellazione, in quasi tutti è possibile aggiungere nuovi programmi, ma in pochissimi è possibile fare entrambe le operazioni modificando contemporaneamente anche la struttura del menù launcher per adeguarlo alle nuove impostazioni.
Ancora più raro è trovare un menù launcher che consenta di creare una suite completamente personalizzata partendo da zero, dove cioè ogni programma, dal primo all’ultimo, viene inserito solo ed esclusivamente dall’utente.
Unici, infine, sono quei pacchetti dove, insieme ai programmi nati portatili (portable software), si trovino anche programmi nati non portatili, ma resi tali in un secondo momento da un team di programmatori, quale l’ X-Software creato dal winPenPack Team.

Cosa è l'X-Software e il winPenPack Team?

Il progetto winPenPack è nato nel novembre 2005 dall'idea e dalla passione di un insegnante di musica, l'italiano Danilo Leggieri (di Sassari), che voleva mettere a disposizione dei suoi alunni un ambiente informatico utilizzabile in maniera semplice sia a scuola che a casa (suite winPenPack School). Intorno a Danilo (il nostro Danix) si sono in seguito riuniti altri sviluppatori che hanno dato vita al winPenPack Team, che allo stato attuale risulta tra i migliori al mondo nella gestione di pacchetti di applicazioni portatili o rese tali successivamente.
In seguito, sono state create edizioni di winPenPack dedicate ad altre categorie di utenti: winPenPack 2GB (per tutti, comprendente il maggior numero possibile di programmi che stiano in un pendrive da 2GB), winPenPack Essential (una versione ridotta della 2GB, per chi ha problemi di spazio su pendrive, oppure preferisce configurarsi a suo piacimento l'elenco dei programmi da portare con sé), winPenPack Personal (una versione ridottissima della Essential, per utenti esperti, completamente da configurare e da popolare con i programmi preferiti), winPenPack Web (per sviluppatori Web, permette di ricreare un ambiente AMP - Apache-MySql-PHP - per lo sviluppo o il test di siti web), e winPenPack Games.

La particolarità di questo Team nei confronti di altri team che si occupano di portatilizzazione consiste nella creazione dell'X-Software e dell'X-Launcher (da non confondere con il menù Launcher). Il Team ha pensato bene di inserire nelle proprie suite ottimi programmi 'recuperandoli' tra quelli non nativamente portatili, ovvero tra quelli per i quali, per come sono stati ideati, non valgono le condizioni di portatilità che sono state esposte in precedenza. Fra questi figurano, infatti, molti programmi Open Source importanti e diffusissimi, quali, ad esempio, OpenOffice.org, Firefox e Thunderbird, Gimp, ecc. Il Team di winPenPack ha studiato il modo di poter utilizzare anche questi programmi in un ambiente portable e la soluzione è stata la nascita di X-Launcher. X-Launcher è, sostanzialmente, un programma che esegue altri programmi, "ricreando" il loro ambiente operativo (che comprende il registro di Windows, le cartelle utente e le eventuali librerie di runtime) nella maniera più completa possibile. I programmi portatilizzati con X-Launcher vengono definiti, dal Team di winPenPack, X-Software.
Tutto questo, che sembra abbia del "miracoloso", in effetti viene implementato in maniera abbastanza trasparente per i programmi in questione. X-Launcher, infatti, prima della loro esecuzione, ricrea sul PC ospite le chiavi di registro e/o le cartelle utente necessarie ai programmi per la loro corretta esecuzione (facendo nel contempo un backup di quanto verrebbe sovrascritto), rimanendo poi in memoria per monitorarne l'esecuzione. Alla chiusura di tali programmi, X-Launcher si attiva per copiare le chiavi di registro e/o le cartelle utente sul pendrive (da cui poterle recuperare per l'esecuzione successiva), cancellandole poi dal PC utente e ripristinando tutti i backup eventualmente effettuati in precedenza. L'effetto è, come si può facilmente capire, che il PC ospite rimane nella stessa configurazione che aveva prima dell'esecuzione di questi programmi. Questa tecnologia permette quindi di avere sempre con sé tutti i propri programmi preferiti e, soprattutto, configurati secondo le proprie esigenze e con i propri dati personali. Il tutto, ribadiamo, senza lasciare alcuna traccia del proprio passaggio sui PC sui quali vengono eseguiti tali programmi (con l'ovvia eccezione di dati esplicitamente salvati sul PC ospite). Questo, al contrario di altre soluzioni equivalenti, significa anche che, se sul PC ospite sono installati gli stessi programmi che vengono eseguiti da pendrive in modalità "portable", i loro settaggi non vengono assolutamente né modificati né sovrascritti. Unica (sopportabilissima) limitazione è che la copia portable (portatilizzata tramite X-Launcher) e la copia installata di uno stesso programma non possono (tranne casi molto particolari) essere eseguiti contemporaneamente.
E' da rilevare che una delle caratteristiche più comode del menù di winPenPack è la possibilità di effettuare l'installazione automatica degli X-Software: basta indicare al menù il percorso del file .zip contenente l'X-Software da installare ed il menu stesso provvederà a scompattarlo e suddividerlo nella struttura delle cartelle di winPenPack (funzione descritta nella Guida al menù).

Cosa installare sul pendrive?

In base a quanto è stato esposto nei paragrafi precedenti, ora si hanno le idee più chiare su cosa sia più opportuno installare o non installare su un pendrive (o su un hard disk) e, soprattutto, come gestirlo al meglio in qualsiasi situazione.
Se si pensa di usare solo due o tre programmi portatili, è chiaro che conviene copiarli tali e quali nel pendrive e gestirli direttamente senza l’utilizzo di alcun launcher.
Se invece si pensa di trasformare il proprio pendrive in un 'micro computer' da tenere nel taschino e potere utilizzare in un qualsiasi PC di cui si dispone (in casa, in ufficio, in casa di un amico, di un parente, di un conoscente e così via), la scelta non potrà che ricadere sul progetto winPenPack.
Con winPenPack si ha solo l’imbarazzo della scelta: si può caricare inizialmente solo il menù launcher (winPenPack Personal) per creare pian piano un pacchetto ultra personalizzato selezionando di volta in volta l’applicazione che si preferisce, oppure si può caricare direttamente uno dei seguenti pacchetti già confezionati dal team (anch’essi ulteriormente personalizzabili, se lo si desidera):
  • winPenPack_Flash_2GB: è la suite di programmi più "voluminosa" di winPenPack, che contiene un'infinità di programmi (2GB, appunto). Data la sua mole, questa suite è meglio caricarla solo su pendrive capienti.

  • winPenPack_Essential: è una suite di programmi essenziali.

  • winPenPack_Flash_Game: è una suite di programmi di giochi.

  • winPenPack_Flash_School: è una suite di programmi particolarmente utili agli studenti.

  • winPenPack_Flash_Web: è una suite di programmi adatti a navigare e gestire il Web.

E' da tener presente che a parità di tipologia di applicazione non è detto che questi pacchetti contengano i medesimi programmi (p.e., non è detto che i programmi grafici inseriti in winPenPack_Flash_2GB siano i medesimi programmi grafici inseriti in winPenPack _School). Per conoscere esattamente l’elenco dei programmi contenuti in un pacchetto specifico, bisogna consultare il documento Elenco del software contenuto in [nome del pacchetto], oppure direttamente la Tabella comparativa.

Da non trascurare, poi, la possibilità di installare sul medesimo pendrive (ovviamente molto capiente) anche due o più pacchetti winPenPack, in combinazioni anche personalizzate, metodo esposto nella guida Come unire due o più winPenPack.

__________________________

Avviso: il tutorial è stato revisionato ed ampliato in data 30/01/2010. Ora sono presenti anche i collegamenti alle pagine menzionate.
Rivolgo un particolare ringraziamento a ZioZione per la sua assistenza tecnica, senza la quale non avrei potuto ampliare questo tutorial.


[ Modificato dom 31 gen 2010 - 11:04 ]
Torna ad inizio pagina
Moticanus
lun 06 lug 2009 - 11:05
online
Utente registrato #4618
Registrato il: gio 10 mag 2007 - 08:29
Provenienza: Modica
Messaggi: 1352
E meno male che si definisce "pensionato" e pure "63nne"...

...fossero tutti capaci di fare una disquisizione del genere, pure con dovizia di particolari!!
Torna ad inizio pagina
Taf
lun 06 lug 2009 - 11:15

online

Utente registrato #251
Registrato il: lun 22 gen 2007 - 10:12
Provenienza: Buttrio (UD)
Messaggi: 2963
Complimenti Roberto!

proprio un bel lavoro!
Torna ad inizio pagina
Roan
lun 06 lug 2009 - 19:29

online
Utente registrato #32524
Registrato il: gio 02 lug 2009 - 18:01
Provenienza: Cabras (OR) - Sardegna
Messaggi: 166
Vi ringrazio per l'apprezzamento.
Lo spunto mi è nato dal fatto che coloro che sono "ferrati" in informatica tendono a dimenticare (per inconscia deformazione professionale, diciamo così), che vi sono tantissime persone, specialmente tra gli anziani e tra coloro che non hanno molto tempo da dedicarvi, che hanno difficoltà a capire certe meccanismi, anche semplici, che essi danno invece per scontati.
Naturalmente il 99,99 % degli iscritti a winPenPack non hanno certo bisogno dei miei semplici suggerimenti (è come se già li vedessi storcere il naso!), però, come in tutti i forum, può sempre approdare quello 0,01 % di persone che hanno più difficoltà degli altri, e magari abbandonano subito il forum (o si limitano solo ad una breve visita) perchè tutto a loro sembra così...difficile!
Non sono un programmatore e le mie nozioni informatiche non sono certamente profonde, però questo mi aiuta a capire chi ne sa meno di me e a cercare di dare un aiuto che, nella sua semplicità, sia efficace.
Un paladino di vecchio stampo? Può darsi, però non dimentico che il mio amore per l'informatica è legato in gran parte a coloro che, nel passato e nel presente, hanno avuto e hanno la pazienza di spiegarmi con parole semplici argomenti altrimenti difficili.
Torna ad inizio pagina
pegasocv
lun 06 lug 2009 - 20:15

online
Utente registrato #6449
Registrato il: mer 10 ott 2007 - 21:16
Messaggi: 430
Bello lì!!! Complimenti per il lavoro che hai fatto.
Torna ad inizio pagina
grangas
lun 06 lug 2009 - 22:26

online
Utente registrato #4479
Registrato il: mar 01 mag 2007 - 23:51
Provenienza: Saludecio (RN)
Messaggi: 445
Roberto Ottimo Lavoro!

Solo un consiglio se posso permettermi....
Io al tuo posto avrei fatto una presentazione con circa 10 diapositive (sono cose che vorrei fare io ma non ho mail il tempo ).
Il tipo di utente che dici tu oltre solitamente non è molto disposti a leggere testi, una presentazione è più efficace perchè ogni diapositiva ti limita lo spazio, quindi la comunicazione e veloce e breve. Quando riuscirò a trovare quache oretta farò anche io qualcosa per questo tipo di utenti, Purtroppo sono sempre indietro con il lavoro

Comunque ancora BRAVO!!!
Torna ad inizio pagina
Danix
gio 30 lug 2009 - 23:33

online

Utente registrato #1
Registrato il: ven 29 dic 2006 - 05:38
Provenienza: Sassari
Messaggi: 12619
Grazie infinite e complimenti a Roberto050646!

Tutorial inserito nella documentazione di winPenPack e topic in rilievo
Spero che Roberto sia d'accordo.

P.S. è proprio vero che dai più adulti abbiamo solo da imparare. Però, Roberto, mi concederai di apportare qualche piccola modifica al tuo testo (che non cancellerò, ma userò lo strike). Ho letto due imprecisioni che vorrei correggere per evitare confusione fra X-Launcher e winPenPack Launcher (cioè il menù).

Diciamo che ora il tutorial è in fase beta. La versione finale (ottenuta elaborando e migliorando ulteriormente contenuti e grafica) potrebbe tranquillamente trovar posto nella prima sezione di documentazione (Menù >> Documentazione). La intitolerei "Introduzione all'uso dei Programmi portatili", praticamente una pre-guida.

[ Modificato gio 30 lug 2009 - 23:50 ]
Torna ad inizio pagina
Sito Web
Roan
ven 31 lug 2009 - 01:46

online
Utente registrato #32524
Registrato il: gio 02 lug 2009 - 18:01
Provenienza: Cabras (OR) - Sardegna
Messaggi: 166
Danix,
sono così emozionato che ho le lacrime agli occhi, sul serio.
Per quanto riguarda la modifica al testo, puoi fare tutte quelle che ritieni opportune, anche stravolgere il testo completamente, se lo ritieni necessario. Un accordo di tal genere lo avevo già con ZioZione (via MP), però non l'ho più sentito.
Gli errori nel testo sono dovuti al fatto che non essendo un programmatore, ma un semplice appassionato di informatica, mi mancano le basi per usare termini più precisi, ed ho usato una terminologia che rendesse il senso dello scritto il più comprensibile possibile da parte di coloro che si trovano nelle mie stesse condizioni o, se vuoi, che ne sanno un pelino meno di me.
Però è assolutamente giusto che oltre alla "comprensione" bisogna curare anche la "precisione" ed anzi mi scuso con te e con tutto lo staff per essermi permesso di aver pubblicato lo scritto senza prima consultarvi (purtroppo me ne sono reso conto solo dopo averlo fatto, ed ormai c'erano già alcuni interventi, per poterlo cancellare).
Danix, la mia soddisfazione è immensa e ti ringrazio di aver deciso di inserire il mio scritto addirittura nella documentazione di WinPenPack: è un onore che non so se meritarmi o meno, visto che sono solamente un appassionato di informatica.
Torna ad inizio pagina
ZioZione
ven 31 lug 2009 - 08:33
online

Utente registrato #74
Registrato il: dom 21 gen 2007 - 11:31
Provenienza: Tradate (VA)
Messaggi: 3821
Ciao Roberto050646,
non me ne sono assolutamente dimenticato, solo che ho dovuto darci sotto con il lavoro e non ho potuto più occuparmene (e tu non eri lì a ricordarmelo )... Spero di non farti attendere ancora a lungo, non me lo perdonerei...
Mi fa quindi ancora più piacere vedere che questo tuo tutorial (come meritava) sia entrato a far parte della documentazione ufficiale e spero che sia solo il primo di una lunghissima serie... Non sparire di nuovo, mi raccomando
Cordialmente
ZioZione

[ Modificato ven 31 lug 2009 - 09:26 ]
Torna ad inizio pagina
Roan
ven 31 lug 2009 - 09:51

online
Utente registrato #32524
Registrato il: gio 02 lug 2009 - 18:01
Provenienza: Cabras (OR) - Sardegna
Messaggi: 166
ZioZione ha scritto ...


Ciao Roberto050646,
non me ne sono assolutamente dimenticato, solo che ho dovuto darci sotto con il lavoro e non ho potuto più occuparmene (e tu non eri lì a ricordarmelo )... Spero di non farti attendere ancora a lungo, non me lo perdonerei...
Mi fa quindi ancora più piacere vedere che questo tuo tutorial (come meritava) sia entrato a far parte della documentazione ufficiale e spero che sia solo il primo di una lunghissima serie... Non sparire di nuovo, mi raccomando
Cordialmente
ZioZione

Hai perfettamente ragione, ZioZione, sono stato alquanto trascurato.
Per quanto riguarda il tuo intervento sul tutorial, non ho mai dubitato che tu non sia potuto intervenire a causa dei tuoi impegni: non è da tutti infatti avere il privilegio di essere pensionati e di avere il tempo di bighellonare per il Web, come faccio io
Per il futuro, prometto di essere più assiduo.
Per quanto riguarda il riconoscimento dei meriti, poi, ti assicuro che mai e poi mai mi sarei aspettato una cosa così...grande! Già essere messi in evidenza è mondiale, far parte della documentazione è stratosferico! Sinceramente sono molto imbarazzato. Spero solo di non deludervi.
Ciao
Roberto
Torna ad inizio pagina

Vai a pagina       >>  
Moderatori: Danix, Taf, Rcs, Energy, zandet2, ZioZione, Admin, LordJim60

Salta:     Torna ad inizio pagina

RSS discussione: rss 0.92 RSS discussione: rss 2.0 RSS discussione: RDF
Powered by e107 Forum System